Rinascenza Salentina

Rinascenza Salentina

Rinascenza Salentina” nacque a Lecce nel gennaio 1933, fondata da Nicola Vacca, per “la rinascita dei buoni studi nella Regione Salentina”. Nel 1936 la rivista diventò organo delle sezioni di Lecce, Brindisi e Taranto della R. Deputazione di Storia Patria per le Puglie. Il comitato direttivo si allargò comprendendo tra gli altri Giuseppe Chiriatti, Amilcare Foscarini, Pasquale Maggiulli, Salvatore Panareo e Ugo Bono. In quell'occasione la rivista subì alcune trasformazioni di carattere tecnico, inaugurando la nuova serie di fascicoli che da bimestrali divennero trimestrali, con maggiore cura alla rubrica relativa alla recensione di opere e articoli scritti da salentini.
Fu sempre stampata a Lecce dall'editore Pinto, dalla tipografia “La Modernissima”, dallo Stab. Tip. G. Garrisi e dalla R. Tip. Editrice Salentina.
Grazie alla collaborazione di seri e competenti studiosi “Rinascenza Salentina”, nonostante i limiti dettati dalle difficoltà di quegli anni, fu una rivista dal carattere rigorosamente storico-scientifico. Essa cessò le pubblicazioni nell'aprile del 1943.

Per esplorare le pubblicazioni annuali clicca sull'anno di edizione nella seguente lista, per una ricerca più accurata clicca qui